L’AMORE NON E’ CIECO di Edna St. Vincent Millay

LOVE IS NOT BLIND

Love is not blind. I see with single eye
Your ugliness and other women’s grace.
I know the imperfection of your face, –
The eyes too wide apart, the brow too high
For beauty. Learned from earliest youth am I
In loveliness, and cannot so erase
Its letters from my mind, that I may trace
You faultless, I must love until I die.
More subtle is the sovereignty of love:
So am I caught that when I say, “Not fair”,
‘Tis but as if I said, “Not here – not there –
Not risen – not writing letters”. Well I know
What is this beauty men are babbling of;
I wonder only why the prize it so.

 

L’AMORE NON E’ CIECO 

L’amore non è cieco. Basta un occhio
per vedere che non sei bello, oppure
quante donne lo sono. Vedo tutti
i tuoi difetti: gli occhi dilatati,
alta la fronte. Di principi estetici
sono troppo imbevuta, fin da piccola,
per poter liberare la mia mente,
dirti perfetto e amarti da morire.
Più sottile è il potere dell’amore:
ha tanta forza che dico “Non bello”
come dicessi “Non qua” o “Non là”
“distesa”, oppure “a scrivere una lettera”.
So cos’è il bello di cui tutti parlano;
ma mi chiedo se sia così importante.